14 maggio 2006

S. Rocco di Camogli - S. Fruttuoso - S. Margherita L.

Oggi prima escursione della stagione, organizzata dalla sezione CAI di Mondovì. Bellissima camminata, immersi nel verde del Parco di Portofino. La prima parte del sentiero, da S. Rocco a S. Fruttuoso, quasi tutto a picco sul mare. In alcuni punti molto a picco sul mare... ok, c'erano delle catene a cui tenersi, ma se si scivolava e si perdeva la presa era un bel tuffo... In ogni caso la vista era spettacolare.

Siamo scesi fino a S. Fruttuoso, una breve sosta e poi di nuovo su (dislivello di oltre 450 metri) per raggiungere Pietre Strette e da lì il sentiero che ci avrebbe portati a S. Margherita Ligure.
A Pietre Strette abbiamo fatto la pausa pranzo che ci voleva proprio per ricaricare le energie dopo la lunga camminata.
Un po' di riposo mentre aspettavamo i ritardatari e ricompattare così il gruppo e infine via per l'ultimo tratto, decisamente più facile perché in discesa. Anche se secondo me stanca di più una lunga discesa che una lunga salita...
Molto soddisfatta. Ho visto una bellissima zona dove non ero mai stata. Vegetazione rigogliosa, tanti boschi belli freschi, tante piante di corbezzolo già cariche di frutticini immaturi (ne ho anche uno io, di corbezzolo, piantato quest'anno accanto alla mia casa di campagna).
Sono anche contenta perché sono riuscita a tenere il passo del gruppo di testa senza mai vacillare. Ok, camminare a poche centinaia di metri s.l.m. non è la stessa cosa che farlo a 2000... però voglio sperare che sia anche merito dell'attività in palestra fatta quest'inverno.

2 commenti:

misty sunrise ha detto...

io amo le lunghe passeggiate nei luogo abbandonati. soprattutto in prossimità di eremi o monasteri. è strana la natura umana, il modo in cui quello che ci circonda ci avvolge anche l'anima e ci rende parte di un tutto immenso.
nei posti in cui regna la pace è facile sentire la pace che si impossessa di noi..

Andrea ha detto...

Camminare nel bosco è stupendo, rilassante. Domenica io ero con il CAI ai Denti della Vecchia, in val Colla (a nord di Lugano). Al di là del fatto che eravamo li per arrampicare, il posto (che non conoscevo) è veramente stupendo anche per delle escursioni. Per andare da un "dente" all'altro si percorre un magnifico sentiero immerso tra faggi ombrosi. Peccato non aver avuto la macchina fotografica...